3 - IL POTERE DELLA COMUNICAZIONE 1

3 – IL POTERE DELLA COMUNICAZIONE

Come SCRIVERE per il WEB (capitolo 3)

Competenza del WEB WRITER è coinvolgere con scritture chiare e pertinenti il lettore e generare vendite appassionandolo al brand, generando soluzioni ed emozioni. Per farlo però deve saper unire la scrittura narrativa/informativa alle regole dei motori di ricerca ottenendo delle pagine web di qualità per gli utenti ma conoscendo le regole di Google, eseguendo analisi delle parole chiave e dell’intento di chi cerca.
Per farlo, il WEB WRITER si dovrà focalizzare sulle tipologie di ricerche che gli utenti attuano su Google, che si dividono in: TRANSIZIONALE (riferite a un’azione/intenzione, acquistare un prodotto..), NAVIGAZIONALE (solitamente comprendono il nome del brand perché l’utente ha già un’idea precisa dei propri bisogni) e INFORMAZIONALE (cioè l’80% delle ricerche on line; cerca informazioni, pareri e confronta per raggiungere poi la soluzione finale).
Quindi lavorare sulle keyword per creare in questo insieme i giusti testi per una pagina web ben ottimizzata, significa comprendere cosa richiede una data ricerca e l’intento che cela ogni termine che viene usato per offrire la miglior risposta; una volta individuata la keyword principale  lavorare sulle keyword correlate per approfondire le intenzioni di ricerca e realizzare il contenuto più ottimale. Queste keyword si suddividono a loro volta in long tail cioè lunghe e specifiche, con basso volume di ricerca, competitività ridotta e buona conversione (bypassano la concorrenza) o fat head cioè con alto volume di ricerca ma dal contenuto generico o complementare quindi poco utili al fine della conversione. L’ottimizzazione SEO riconosce anche le parole chiave in primaria (che rende subito l’idea dell’intento di ricerca), secondaria (termini in aggiunta prima o dopo della keyword principale/primaria) o correlate (pertinenti al concetto ma che non contengono la parola chiave). Tali valutazioni quindi porteranno alla scelta della keyword principale che suggerirà l’argomento da affrontare nel testo; le key correlate con maggior volume di ricerca consentiranno di sviluppare e approfondire il tema e da qui il WEB WRITER procederà rispettando il codice SEO, cioè mantenendo una scrittura piacevole e scorrevole, usando sinonimi delle keyword con naturalezza, inserendo corsivo o grassetto all’occorrenza facendo attenzione a non forzare l’inserimento troppo ripetuto della parola chiave principale.
Fondamentale è rispondere alle domande comuni del target utenti aggiungendo contenuti regolarmente. Le parole chiave più importanti dovranno perciò essere inserite nel TAG TITLE che per il posizionamento di una pagina è fra gli elementi più importanti. Il bravo WEB WRITER deve creare un TAG TITLE non solo ad effetto e che punta dritto all’obiettivo ma anche ragionarlo in ottica SEO usando parole chiave rilevanti per l’argomento posizionandole possibilmente a sinistra seguite dalle correlate e/o il nome del brand. Scegliere il TITOLO significa conciliare le esigenze del motore di ricerca con quelle degli utenti, informando e comunicando con chiarezza le finalità ma anche suscitando in chi legge un emozione che lo porterà a compiere l’azione successiva, cioè trasmettere una soluzione all’esigenza facendo si che avvenga il click per l’apertura della pagina. La META DESCRIPTION è invece la stringa di testo che si trova sotto al TAG TITLE e contiene informazioni sulla pagina cioè quel riassunto che i motori di ricerca usano per generare un risultato e che troviamo nello snippet ( cioè quel frammento/anteprima di pagina web che compare dopo che si effettua una ricerca, composto da titolo, url del sito e meta description) e che può convincere l’utente a cliccare sul risultato di ricerca. Il TAG H1 cioè l’headline genera il TAG TITLE ed è l’elemento che l’utente legge per primo e deve essere in grado di convincerlo e portarlo verso i contenuti.
Sarà dunque compito e competenza del WEB WRITER trovare la giusta strategia di scrittura che mette al primo posto sempre il lettore, emozionandolo, destando in lui interesse e fornendo soluzioni e risposta a quella che è la domanda o la ricerca ma prestando minuziosa attenzione al processo generativo di visibilità e posizionamento per raggiungere il risultato che presuppone questa professione: SCRIVERE per VENDERE! 

Nancy Galetto per la Piemonte Communication